tontolini va in olanda

Di come l'eroe della commedia italiana del cinema muto finisce per caso tra i canali e le piattezze dei Paesi Bassi e fra mille peripezie ne combina delle belle pur di tornare dalla sua amata, nella bella Italia dell'arte.

lunedì, ottobre 02, 2006

HULA E HOP.
La piscina dove vado a nuotare il lunedì, il giovedì ed il venerdì si chiama Het Marnix (http://www.hetmarnix.nl). Il complesso si trova in MarnixPlein a meno di un kilometro dal residence in cui vivo. Ci sono due piscine da venticinque metri nel comprensorio. Molto pulito, molto frequentato, soparttuto da bambini con relativi genitori, e molto bello, dal momento che di fianco alla piscina si apre una grande vetrata che si affaccia direttamente sul canale, che mi pare si chiami Nassau, esattamente allo stesso livello. Il bello di fare attività sportiva all'estero è che costa davvero molto meno rispetto al prezzo italiano, ma davvero molto meno, ma molto. Diciamo nell'ordine di un decimo, circa. Ora. Non che io voglia essere importuno, ma qualcuno mi sa spiegare perchè? E non mi dite che il nostro è un paese di merda. Io voglio solo capire perchè qui per nuotare tre volte alla settimana, con un istruttore, da settembre a giugno pago 68 €. E non mi sbaglio. L'ho chiesto circa 15 volte per essere sicuro, perchè non ci credevo. Perchè? Perchè in Italia si paga 10 volte tanto, in media per nuotare? Ma forse il nuoto è una banale eccezione. Forse per gli altri sport non è così. Forse. Bhè. Comunque forse mi iscriverò anche ad un assurdo corso di Thai-Chi, visto che mi avanza qualche soldo.
Fuori piove a dirotto (può essere che i prezzi dei centri sportivi siano così bassi perchè quando piove non ci va nessuno?) e fa freddo. Domani andrò a far visita al Haghefilm, il laboratorio di restauro del Filmmuseum. Di solito facciamo lezione al filmmuseum, nella sala A, interamente restaurata anche lei, perchè è una sala del 1920, con ancora le pareti originali ed i lampadari originali e blabla originale. Le poltrone per fortuna le hanno cambiate. Sono molto comode. Domani però si va a vedere direttamente come lavorano in laboratorio, e come funziona l'attrezzatura vera e propria. Per chi fosse curioso: http://www.cineco.nl. E' un po' lontano dal centro, ma pioggia permettendo vorrei andare in bici (tanto vado ovunque in bici). Continuo a conoscere gente ovunque e a scambiare numeri di telefono con tutti. Ormai è quasi un'abitudine. Mi sembra del tutto normale dopo 3 minuti di chiacchiere dare il mio numero, quasi come se dovessi ringraziare. Domani alle 19 ho il mio primo incontro con un lavoratore olandese. Probabilmente sulla 40ina. Mi ha chiamato perchè ho messo un'annuncio su internet, in cui offro lezioni di italiano. Penso che la cosa sarà alquanto ridicola. Ma tentar non nuoce. Il suo nome è assolutamente fantastico e aspettavo da parecchio di conoscere un olandese con un nome simile. Sapevo dell'esistenza di questi fenomeni lingiustici, ma venire a contatto diretto con un esemplare nominale di siffatta improbabile incompatibilità enunciativa è se non altro rimarcabile. Il suo nome, se ho ben capito è Grt. Da pronunciare esattamente come il raschio che precede la scatarrata, ma con una contrazione maggiore e con una marcatura della t finale. Che meraviglia! Ovviamente tutti si chiederanno, come mia madre, se il suo cognome è Pthu...
Mercoledì mi hanno invitato per una partita a poker. Ci vorrebbero un altro paio di loschi figuri italioti di mia conoscenza per rendere il tavolo bollente. Ma mi accontenterò.
Oggi il Prof. Kaatelar (vi farei vedere il suo Ex Libris) mi ha prestato qusto libro: Mal D'Archivio: un impressione feudiana di Jacques Derrida, edito da Filema. E' la traduzione italiana di Mal d'Archive, un libro che consiglio vivamente di leggere a chiunque sia interessato alla psicanalisi, all' archivistica e soprattutto alla connessione fra le due materie, che implica parecchie riflessioni sociologiche e, ovviamente, filosofiche. Tra le altre cose è molto affascinante la definizione di messianicità riferita agli archivi e la prospettiva sulle modifiche che la tecnologia vi apporta, non solo sul piano strutturale, ma anche e soprattuto su quello funzionale.
La foto che ho allegato sopra mostra la piscina. Ma non è per quello che l'ho messa sul blog... le due vecchie sono Hula e Hop. Due mie carissime amiche conosciute nel quartiere a luci rosse. Chiunque fosse interessato mi faccia sapere. Sono 30 €.
Groetjes!

4 Comments:

  • At 2:43 AM, Anonymous lambradario said…

    vai tontolini ruba immagini, fai foto di straforo, facci vedere come funzionano i laboratori all'estero... insomma... fai spionaggio! ;)

    Grt è già il nostro idolo, lo sento.
    Ora devi incontrare qualcuno che si chiami Brow

     
  • At 10:17 PM, Blogger Mr. Brillìo said…

    Non credo di aver capito, per 30 te ne danno una sola o tute e due?

     
  • At 10:30 PM, Anonymous lambru said…

    per tutti gli amati di CS
    tre video imperdibili...
    il primo è fenomenale... sembra una partita di cs:s vera...

    http://video.google.it/videoplay?docid=4923563961458933726&q=counter+strike
    http://video.google.it/videoplay?docid=679918825674943648&q=counter+strike
    http://video.google.it/videoplay?docid=-689556887912152365&q=counter+strike

    p.s.
    pago 1 ettaro di valigette in doppio strrato piene di milioni di dollari a chi si ricorda il titolo o l'autore del pezzo di chitarra in cs_italy

     
  • At 6:58 PM, Blogger tontolini said…

    30 euro in macchina, 40 a mano. Non si accettano travel check ma si tagliano assegni. Mai chiamarle per nome, ma solo per telefono e trovarsi di fronte alla piscina alle 15, per poi perdersi di nuovo dalle 16 in poi.
    Salutare è fare ciao con la mano!

     

Posta un commento

<< Home